progetto ambizioni di eccellenza

Esperienza pratica 

Il progetto è stato approvato dal Collegio Docenti del percorso quinquennale della Fondazione Turistica quale modalità di applicazione delle attività in alternanza scuola-lavoro fino all’a.s. 2020/2021 compreso. La durata del progetto prevede una totalità di quattro anni scolastici.

Come abbiamo avuto modo di illustrare nella presentazione dei Percorsi per lo sviluppo delle competenze trasversali e l’orientamento – PCTO – le nuove Linee Guida ci confermano che la legge di Bilancio 2019 fa riferimento a quanto statuito dal d.lgs. 77/2005, che definisce le norme relative all’alternanza scuola-lavoro, in relazione alle finalità di tali percorsi. Fra le azioni da applicare la norma chiede di “attuare modalità di apprendimento flessibili […]che colleghino sistematicamente la formazione in aula con l’esperienza pratica” e di “realizzare un organico collegamento delle istituzioni scolastiche e formative con il mondo del lavoro”

Per questa ragione “Ambizioni di eccellenza” è più che mai attuale e rispondente alle linee guida emanate dal MIUR.

Il progetto abbraccia tutte le classi del quinquennio paritario della Fondazione turistica. E’ programmata un’articolazione differente per ogni annualità ed ha l’ambizione di orientare ogni singolo allievo verso percorsi formativi che gli permettano, negli anni, di raggiungere livelli qualitativi mirati ad un inserimento nel mondo del lavoro presso tutte quelle imprese orientate all’eccellenza ed alla valorizzazione del territorio.

“Ambizioni di eccellenza” si connota per:

  • percorsi formativi nei settori professionali turistico-ricettivo, della ristorazione nonché delle produzioni dell’agroalimentare e del vitivinicolo con focus sull’acquisizione di competenze specifiche;
  • percorsi formativi che diano l’opportunità all’allievo di contestualizzare la propria formazione professionale agli ambiti culturali del territorio. Le future risorse umane che opereranno nella nostra regione dovranno aver assunto la consapevolezza di essere parte di una crescita culturale del territorio stesso;
  • la progressiva gradualità nella formazione di settore, a partire dai livelli di base dei primi anni a quelli specialistici del quarto e del quinto anno;
  • il raggiungimento di abilità e conoscenze di livello superiore;
  • la personalizzazione dei percorsi formativi;
  • l’attenzione all’orientamento dello studente.

Attività

Declinazione delle attività:
Le attività previste si suddividono tra obbligatorie e facoltative.

Attività obbligatorie:
Le ore di Alternanza scuola-lavoro nel quinquennio ammontano a 500 di cui 84 in orario scolastico (orario complessivo annuale/quinquennale) e le restanti in orario extrascolastico, secondo la connotazione e distribuzione  relativa all’annualità di riferimento.